Qual è lo scopo di MVP e i suoi esempi?

6
Qual è lo scopo di MVP e i suoi esempi?
MVP: scopo principale ed esempi

MVP sta per un prodotto minimo praticabile. Il termine è stato creato da Frank Robinson e poi reso popolare dalle opere di Eric Ries. È una soluzione per la gestione del prodotto che funziona eccezionalmente bene nella fase iniziale dello sviluppo del prodotto.

Fornisce funzionalità sufficienti per verificare se è necessario il prodotto, convalidare la sua scala o capire in quali direzioni modificare il posizionamento e la soluzione del problema per creare la versione più utile della soluzione. Un MVP ti aiuta a ottenere i primi dati sui clienti senza rischiare una fortuna.

Gli scopi di MVP

È fondamentale provare la tua idea innovativa senza spendere troppo tempo e denaro.

Con un MVP, non devi spendere tempo e denaro preziosi su un prodotto che non ti porterà alcun profitto. Ti dà le basi del prodotto in modo che tu possa capire i desideri dei clienti e analizzare se sono pronti a pagare per ciò che stai portando in tavola.

A volte l’obiettivo finale del tuo prodotto originale cambia quando scopri di più sui clienti attraverso la loro reazione al tuo MVP. È successo a un’app chiamata Burbn. Il suo creatore, Kevin Systrom, ha cercato di creare un’applicazione che le persone potessero usare per fare il check-in in un luogo particolare e pubblicare le foto dei loro incontri. Presto Systrom si rese conto che gli utenti volevano solo condividere le proprie foto senza concentrarsi sulla posizione. Systrom ha analizzato queste informazioni e ha collaborato con Mike Krieger per creare un’app di condivisione di foto chiamata Instagram.

Se gli utenti vedono il valore del tuo MVP e sono disposti a pagare per questo, è una situazione vantaggiosa per tutti. Se trovano il tuo MVP irrilevante è il momento di ripensare all’idea alla base del prodotto. PurrwebIl team di prodotto di fornisce servizi di sviluppo MVP di qualità con completa trasparenza. Faranno in modo che il tuo progetto MVP passi da un insieme grezzo di idee a un progetto completato in tre mesi.

Risparmia il tuo budget

Gli specialisti MVP di Purrweb credono che non sia necessario disporre di un budget enorme per avviare un progetto di successo. Ecco perché mettono in scena limiti di tempo e budget. Ti garantiscono di sviluppare un prodotto che porta valore in tre mesi con un budget non superiore a $ 40.000.

Trova il tuo pubblico di destinazione

Un malinteso comune che hanno gli imprenditori inesperti è che un vasto pubblico sia uguale al successo. Anche se questo potrebbe essere vero per le organizzazioni già consolidate, in quanto principiante, dovresti concentrarti sulla ricerca di un pubblico di destinazione specifico.

Per semplificare le cose, pensa a una persona che acquisterà il tuo prodotto. Cosa gli piace, quali problemi hanno, quali problemi allevieranno loro le vostre soluzioni? Cosa faranno meglio quando avranno il tuo prodotto?

Comprendere le esigenze dei clienti

Non ci sono esperti migliori degli utenti ordinari. Prima il tuo MVP arriva a un cliente, migliore è la comprensione delle sue esigenze e del prodotto che avrai. I clienti ti parleranno delle funzionalità che hanno apprezzato e delle funzionalità che devi modificare nel prossimo aggiornamento.

Raccogli il feedback degli utenti

Il feedback è il re quando si tratta di sviluppo MVP. Prestando attenzione al feedback dei clienti, puoi creare un’app che le persone adorerebbero utilizzare.

Per non perdere nessuna informazione importante, pensa a come interagirai con il pubblico di destinazione. Ecco alcuni metodi per raccogliere il feedback degli utenti:

  • interviste, sondaggi e sondaggi sugli utenti;
  • feedback degli utenti in-app;
  • forum utenti;
  • interviste approfondite.

Esempi di MVP

Diamo un’occhiata ad alcuni degli esempi di MVP che si sono rivelati un grande successo.

Nome della ditta Applicazione tampone Dropbox Zappos
Fondato novembre 2010 giugno 2007 luglio 1999
Fondatori Leo Widrich e Joel Gascoigne Drew Houston e Arash Ferdowsi Nick Swinmurn
Industria gestione account social servizio di backup online Al dettaglio
Fatturato annuo $ 16 milioni $ 1,91 miliardi $ 2 miliardi

Respingente

Buffer è un’app di gestione che ti consente di pianificare i tuoi post sui social media. Il primo MVP di Buffer era solo una semplice pagina di destinazione. Spiegava cos’era Buffer e come avrebbe funzionato, incoraggiando le persone a registrarsi con un pulsante su cui fare clic.

Quando lo hanno fatto, la pagina ha mostrato un messaggio che spiegava che l’app non era ancora pronta. Invece di lasciare in sospeso i potenziali clienti, Joel Gascoigne, fondatore della startup, ha utilizzato gli indirizzi e-mail della registrazione per avviare conversazioni con gli utenti. Quando gli utenti hanno condiviso le loro e-mail, l’idea è stata convalidata.

La prossima versione di MVP è stata creata per confermare se le persone avrebbero pagato per un prodotto del genere. Hanno creato una pagina che delineava diversi piani di pagamento – per $ 0, $ 5 e $ 10 al mese – e dopo che gli utenti hanno scelto l’opzione che preferivano, sono stati – di nuovo – reindirizzati di nuovo al messaggio della porta falsa e gli è stato chiesto di lasciare un’e-mail. I clic sulla prima pagina hanno permesso a Gascoigne di capire se gli utenti avrebbero acquistato opzioni ad alto prezzo e ad alto vantaggio (hanno), i clic sulla seconda pagina hanno indicato il desiderio degli utenti di utilizzare il prodotto (sono stati, infatti, entusiasti del prodotto. )

Dropbox

Al giorno d’oggi, ci sono un sacco di servizi di backup come iDrive, SpiderOak One e Backblaze, ma quando Dropbox è iniziato nel 2007, l’idea di caricare i tuoi file nel cloud e sincronizzarli tra posizioni diverse era una cosa nuova.

Il team di Dropbox ha dovuto presentare l’esperienza utente proposta ai primi utilizzatori nei settori tecnologici per capire se i clienti avrebbero voluto utilizzare e pagare per la loro soluzione di sincronizzazione dei file. Hanno realizzato un video esplicativo. Drew Houston, CEO della startup, ha fornito una spiegazione della funzionalità di Dropbox e ha dimostrato come aiuterebbe gli utenti, intercettando informazioni sul prodotto con riferimenti a cose culturali e tecniche che il loro pubblico conosceva intimamente (come xkcd i fumetti).

Per il prodotto di Houston, il video era fondamentalmente il suo MVP: ha aiutato a confermare che le persone vogliono il prodotto – durante la notte, il numero di prevendite è passato da 5.000 a 75.000.

Zappos

Zappos è un rivenditore online con un fatturato annuo di $ 2 miliardi e oltre 3,5 miliardi di capi di abbigliamento in vendita. Tutto è iniziato con Nick Swinmurn che lottava per trovare un paio di scarpe che gli piacessero nel suo centro commerciale locale.

Nel 1999, lo shopping online non era una cosa e non era chiaro se le persone avrebbero acquistato calzature sul web. Quindi, Nick Swinmurn ha deciso di creare un MVP. Ha creato una pagina web non sofisticata e ha iniziato a pubblicare foto di calzature dal centro commerciale nelle vicinanze. All’inizio non ha comprato gli articoli. Prima di acquistare le scarpe, ha aspettato che qualcuno le ordinasse sul suo sito web. Poi andava al centro commerciale, comprava le scarpe e le mandava ai suoi clienti. Sebbene questo non fosse un modello di business sostenibile, ha dimostrato che le persone avrebbero acquistato scarpe online.

Lascia un commento